giovedì 14 febbraio 2013

Crostata alle Fragole, sì, fuori stagione!


No, non è questa la crostata, questa è quella fatta dalla super guest che ci ha aiutato tantissimo nella preparazione del dolce... e cuore di zia non poteva non metterla ;)
Effettivamente fare una crostata di fragole in pieno inverno è un po' insolito ma mi è stata richiesta da un'amica, per cui ho DOVUTO farla e meno male il nostro pusher/fruttivendolo è sempre fornitissimo di qualsiasi cosa anche fuori stagione e poi è una scusa per mangiare un litro di crema pasticcera super buona e nel frattempo insegnare a chi non sa, questa crema importante, base di un sacco di ricette.
Ve lo dico subito, la frolla è comprata, non avevamo proprio il tempo per farla noi, ma è buona lo stesso :D
e niente Meogattero che si aggirava, mi ha miagolato che c'erano troppi piccoli umani in cucina! Questa è l'unica cosa che lo tiene lontano!
INGREDIENTI:

  • 1 lt di latte (per un litro di crema, se ne volete fare meno, dimezzate le dosi, ma vi assicuro che un litro è la dose giusta)
  • Qualche scorza di limone o se preferite un bacello di vaniglia (noi non la filtriamo)
  • Un cestino di fragole (possibilmente non australiane)
  • 330 gr di frolla pronta 
  • 8 tuorli
  • 200 gr. di zucchero
  • 100 gr di farina 0 ( in realtà va bene anche la 00 )
  • panna opzionalissima 
  • Fagioli secchi
  • 1 pizzico di sale
  • 2 fogli di gelatina alimentare
Che Crostata sia!
Per prima cosa tirate fuori tutti gli ingredienti dal frigo, come ripeto sempre, non utilizzate mai i prodotti troppo freddi a meno che non sia previsto dalla ricetta; questo comprende anche la frolla.
Dividete gli albumi dai tuorli, gli albumi non buttateli via, riutilizzateli per fare queste .


mettete i tuorli in un contenitore capiente e aggiungete un pizzico di sale
pesate lo zucchero e aggiungetelo ai tuorli

e ora vi di frusta, se usate la frusta elettrica, partite prima dalla bassa potenza per poi man mano aumentarla, il composto dovrà risultare bello liscio
A questo punto, pesate la farina e aggiungetela al tuorlo con lo zucchero. Se avete la frusta elettrica tradizionale vi consiglio di aggiungerla poco per volta in modo da non formare grumi e sovraccaricare l'apparecchio. Se siete dotati di una frusta semiprofessionale, fatela lavorare, non faticherà!


Aggiungete un goccio di latte se il composto fosse troppo compatto
Trasferite il composto in una casseruola capiente e aggiungete tutto il resto del latte ( vi ricordate? era un  litro e ne avete usato solo un pochino durante la miscelazione degli ingredienti, no perchè io sarei capace di esclamare: resto? quale resto? Ommioddddddioooo non capisco!).

A questo punto accendete il fuoco, basso/medio/basso e continuando a girare con il vostro fido ed eletto cucchiaio di legno per dolci o con un leccapentole o con una frusta, portate a leggera ebollizione. Appena bolle, spegnete. Ma io vi ho fatto il video! :)
Bene, ora che la crema pasticcera è cotta trasferitela in un recipiente

Prendete qualche tazza e siate generosi con voi stessi e con gli altri :) è troppo buona appena fatta! Indicete anche una battaglia all'ultimo leccapentola!
Cospargete la superficie di zucchero e copritela con la pellicola, facendola aderire, questo per evitare che si formi quella fastidiosa pellicola


e lasciatela raffreddare bene. Noi abbiamo utilizzato il nostro frigo esterno!!
Nel frattempo, munitevi di una tortiera, e utilizzando la carta da forno già presente nella pasta frolla, adagiatevela e sistematela, tagliando via i bordi in eccesso

Preriscaldate il forno a 180° in modalità statica (senza ventola)
Prendete i vostri fagioli secchi, appoggiate sulla frolla uno strato di carta da forno


e rovesciate i fagioli secchi sulla carta da forno

Mettete la frolla in forno, i fagioli servono a non far alzare la frolla, i buchi fatti con i rebbi della forchetta credo non siano abbastanza efficaci
Dovrà cuocere più o meno per 20 minuti, comunque ogni tanto controllatela.
Ora torniamo ad occuparci della crema, che ormai si sarà raffreddata.
Mettete a mollo la gelatina in acqua fredda, lasciatela ammorbidire, strizzatela bene ed incorporatela alla crema. Noi la gelatina non la mettiamo sopra, la mettiamo dentro, in primis perchè piace solo a mia mamma, in secundis, perchè è meglio che la crema sia più compatta, anche se le fragole dovessero ossidarsi un po' non ci interessa (la gelatina sopra le crostate di frutta, si mette solo a scopo estetico perchè sigilla la frutta evitando l'ossidazione e quindi il tipico colore neretto).




Passati i 20 minuti di cottura della frolla, togliete i fagioli e rimetteteli nel barattolo che li riutilizzerete per questo scopo altre volte e lasciate cuocere la crostata altri 5 minuti.



ops, noi siamo state distratte da un'esibizione canora del nipotame e si è colorita un po' la frolla, ma non è successo nulla di grave!
E ora è il tempo delle fragole! Lavatele delicatamente, togliete le foglioline e all'occorrenza la parte bianca e tagliatele a metà.



Versate la crema all'interno della frolla e datele un senso con una spatola



Decorate con le fragole o qualsiasi altra frutta.
e la vostra crema pasticcera con le fragole è pronta!!! Ah no, la vostra Crostata ;)
Facile no?
Se volete usate anche più fragole!!! <3 <3 <3
Il mio dolce di San Valentino lo pubblico un altro giorno perchè noi amiamo tutti i giorni!!!


P.S.1 ) Mi sono dimenticata di scrivere che la scorza di limone o la vaniglia vanno aggiunti durante la cottura, è che nel video si vede, ma non tutti penso che lo guardino!
P.S. 2 ) Per chi il video invece lo guarda, ora gli aggiungo la musica ;p

















2 commenti:

  1. Stupenda.. :)
    Mi viene voglia di primavera :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheheheheh!!! Grazie Sara! Lo scopo era anche quello! ;)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...