martedì 17 dicembre 2013

giovedì 12 dicembre 2013

Torta Paradiso Vegana al Profumo di Mandorla


Buonasera!!!
Da come qualcuno avrà intuito oggi con la pubblicazione di una foto evanescente sulla mia Fan Page  nel forno c'era una torta ( e mezza ). Una buonissima Torta Paradiso che però abbiamo deciso di fare nella versione Vegana. No, non è una parolaccia ma una coraggiosa scelta di vita.

martedì 10 dicembre 2013

Le Corail: Collaborazione Guam gruppo Lacote

Buonasera lettrici e lettori!
In questo post vi parlerò dei prodotti che mi sono stati mandati dalla GUAM.
Io credo che tutti conoscano questo brand, anche se nel mio immaginario esistevano solo per le creme anticellulite, per i fanghi e per lo scrub (che rimane uno dei miei scrub preferiti).
Invece ho piacevolmente scoperto che ora hanno ampliato la loro gamma di prodotti, su altri blog ho visto recensioni di shampoo e balsamo, oltre alle famose creme e a me hanno deciso di mandare 3 prodotti della nuova linea di Natale 2013 Le Corail


In particolare, sono stata omaggiata con il Bagno Doccia, La Crema Corpo (campioncini) e la Crema Mani in taglia piena (50 ml).
Questa linea contiente Corallina Officinalis, un'alga rossa (Rodophyta) molto ricca di oligoelementi che hanno un'azione idratante, rimineralizzante ed equilibrante. 

Per prima cosa ( e se seguite la mia fan page l'avrete visto questo pomeriggio) ho provato il Bagno Doccia.
 
Dunque, da loro viene descritto così: E' un bagno doccia morbido e delicato, caratterizzato da una schiuma leggera e profumata. Lascia sulla pelle il fascino fragrante di un bouquet fiorito e marino.
Sostanze funzionali: Estratti marini Guam, alga rossa Corallina Officinalis.
L'Inci, che ho appena controllato presenta 4 pallini rossi, che per un cosmetico che non si definisce green secondo me non è male. E' vero che produce poca schiuma, ma ormai, da quando uso la biocosmesi mi sono abituata alla poca schiuma, è un gel mooolto denso e per fortuna il campioncino è bastato per tutta la mia immensa immensitudine.
Non contiene PEG, Parabeni, SLES ed è testato per il nickel. Non vedo altre certificazioni in particolare.
Il profumo è lievo e gradevole tuttavia non persiste. Non è un bagno doccia idratante, quanto meno per la mia pelle super secca.

Subito dopo la doccia ho ovviamente provato ( e ne sentivo davvero il bisogno) la Crema Corpo Forte Idratazione
Descrizione: Una crema ricca e consistente che nutre e rinvigorisce la pelle del corpo donandole morbidezza, elasticità e la piacevole sensualità dell'esclusivo profumo "Le Corail". Dona sollievo alle pelli disidratate, stressate e delicate.     
Sostanze funzionali: Alga rossa Corallina Officinalis, Orzo (Hordeum vulgare), estratto di Rucola (Eruca sativa).
Mi sono chiesta se questa colorazione così particolare sia data dall'orzo!
Anche per la crema l'inci possiede 4 pallini rossi, quindi pensiero equivalente a quello sopra. Anche la crema è Nickel tested, non contiene PEG e Parabeni. E' una crema davvero molto ricca, il ché al momento mi ha spaventata, ma devo dire che si è stesa bene, senza particolari fatiche e la mia pelle sensibile come l'anima che ospita, sembra averla gradita. A distanza di ore non ho ancora segni di desquamazione, cosa che succede con le altre creme, e motivo per cui, metto da parte la mia pigrizia e in genere uso burri puri od oli sul corpo. Il profumo è lo stesso del bagno doccia, molto gradevole e persiste di più sulla pelle non essendo tuttavia fastidioso.

Terzo ed ultimo prodotto di cui vi posso parlare è la Crema Mani - Unghie
così descritta: La pelle delle mani va salvaguardata dal freddo e dagli agenti atmosferici come quella del viso, specialmente durante la stagione invernale. E non solo...le mani hanno la tendenza a rivelare l'età e spesso sono più colpite dal processo di invecchiamento rispetto alla pelle del viso! La Crema per le mani Guam Le Corail illumina, ridefinisce ed idrata la pelle delle mani prevenendone l'invecchiamento e donando loro un aspetto giovane e fresco. La formula di  Le Corail aiuta anche a rafforzare le unghie e ad ammorbidire le cuticole.
Sostanze Funzionali: Alga rossa Corallina Officinalis, Orzo (Hordeum vulgare)
Eh, quì ci sono "solo" tre pallini rossi, ma uno su tutti, al nono posto: Dimethicone ossia silicone. Ora mi spiego l'effetto lisciante che lascia sulle mani. Ma me lo sono spalmato per anni addosso, insomma, non sono una nazi-bio, per cui non mi sento assolutamente di bocciare questa crema per questo ingrediente anche perchè questa crema ha l'esatta consistenza che adoro nelle creme, è quasi un gel ma non lascia l'effetto "tirante" del gel, si assorbe benissimo, in maniera veloce ( altra cosa fondamentale perchè in genere subito dopo aver applicato la crema sulle mani mi viene in mente di fare cose con le mani, un po' come per il burrocacao, me lo metto e subito dopo sento l'impellente bisogno di bere, soprattutto prima di andare a dormire -_-''' ) non lascia la pelle grassa e ha un profumo S T R E P I T O S O !!! Ma buono davvero!!! Che poi credo sia lo stesso degli altri due prodotti ma ampliato, quindi di fiori e pulito!

Io credo che oltre al supermercato i loro prodotti si possano trovare anche in alcune erboristerie comunque sul loro sito trovate lo Store Locator anche perchè se vi interessano i prodotti che vi ho presentato, esistono delle confezioni regalo pensate apposta per il Natale! Ma io ho trovato anche un sito di un'erboristeria (che mi ha fornito l'inci che poi ho analizzato) che li vende online.

Un'ultima nota, che però dovete prendere con le pinze... soprattutto durante e subito dopo aver utilizzato il Bagno Doccia ho provato un po' di prurito sparso, ora, questo potrebbe essere dovuto all'azione dell'alga oppure potrebbe essere un mio gratta gratta diabetico, che in effetti avevo accusato anche ieri, però questa cosa, mi farebbe dire ni ad un eventuale acquisto. Ma comunque mi sento in dovere di dirvelo!

Ora vi lascio un video, più o meno dal minuto venti ( se non volete sorbirvelo tutto) sono alle prese con lo spacchettamento dei prodotti Guam... la cosa più difficile del mondo!!!! :)

P.s. le cose che dico sono il mio libero pensiero in libero mercato consumistico. L'azienda non mi ha obbligata in nessun modo e di sicuro non mi vendo per avere le collaborazioni sul mio blog :p :p :p

lunedì 9 dicembre 2013

Salmone in Panure al Profumo di Zenzero

Buonasera!
Dunque, vi siete ritrovati a leggere la mia variante della pasta al salmone; La Pasta al Salmone su Specchio Cremoso e ora ovviamente vi avanza un trancio di salmone? Che ci fate? Tranquilli/e ve lo dico io, d'altronde ve lo avevo anticipato!
Essendo una ricetta di "recupero" dosi e ingredienti sono aleatori, noi l'abbiamo fatto così ma voi potete aggiungere alla panure ciò che vi pare e piace, l'importante era fornirvi un'idea perchè... nun se butta via nulla!!!

Ingredienti:
  • Un trancio di salmone ( o più tranci di salmone! Noi eravamo in due e avendo mangiato il primo, ci siamo divise questo pezzo... non siamo abituate a mangiare primo e secondo)
  • Pan grattato q.b.
  • 5 olive nere
  • 8 capperi (ma pure se sono 10 vanno bene eh!)
  • zenzero grattuggiato o in polvere q.b.
  • sale e olio e.v.o. q.b
Intanto che preparate la pasta, preparerete il secondo: ecco come!!
Innanzitutto accendete il forno a 180°, ventilato andrà benissimo.
Togliete le eventuali spine e lasciate la pelle
Eh si, alcune foto sono comuni all'altra ricetta! :D
Triturate i capperi e le olive e su un tagliere mischiateli al pangrattato
Aggiungete anche un cucchiaino di zenzero colmo
Mischiatelo (anche con le mani) alla panure e iniziate ad impanare il trancio di pesce dalla parte della ciccia!

Per far aderire meglio la panure mettete un filo di olio e.v.o. sul pesce e ripassatelo ancora nel mix di panure
Mettete un po' di olio sul fondo di una pirofila, adagiatevi il trancio e mettete in forno per 15/20 minuti (controllando di tanto in tanto). Se volete che faccia più crosticina, accendete il grill gli ultimi due minuti di cottura.

Sfornatelo, impiattatelo e gustatelo!!!!
Ecco magari non fate come me che l'ho sbattuto sul piatto e via!!! ahahahhaha!!!! Magari una bella insalatina di fianco e due patatine novelle lesse con un po' di prezzemolo e anzi, anche un po' di battuto di olive e capperi, secondo me ci starebbe bene e richiamerebbe gli ingredienti utilizzati!
Insomma, Salmone: Ti Amo in tutte le lingue del mondo!





P.s. con questa ricetta si può anche (addirittura!!!) evitare di spalmare il salmone con 2 kg di maionese!!!! :D

domenica 8 dicembre 2013

Pasta al Salmone su Specchio Cremoso

Buona Domenica e Buona Festa dell'Immacolata!
Fatto l'albero? Io si, l'ho finito da poco con la collaborazione preziosissima della mia nipotina e di mia cognata! Come vi avevo anticipato qualche giorno fa, ecco che vi posto un'altra buonissima ricettina!
Si tratta di una gustosissima variante alla classica Pasta Al Salmone. Vi dico solo che Billy Senior si rifiuta sempre di mangiare la pasta al salmone, per lui è il miglior modo per rovinare questo pescetto. Infatti l'abbiamo preparata una sera che lui doveva uscire...ma l'ha comunque assaggiata e con questa veloce cremina ha acquisito quel quid in più che l'ha fatta apprezzare molto anche a lui, infatti io e mia mamma ci siamo proprio stupite!
Vi dirò che l'idea iniziale era quella di fare una crema con le zucchine (solo la parte verde), ma ohibò, ci siamo dimenticate di comprarle. Una veloce occhiata al freezer e abbiamo risolto! Vediamo come...

Ingredienti:


  • 100 gr di salmone Fresco
  • 100 gr di salmone affumicato
  • Pasta, la quantità decidetela a vostro piacimento (in genere si calcolano 80/100gr. a commensale, noi eravamo in 2 e mezzo)
  • una confezione di panna da cucina (noi ne abbiamo usata una piccolina)
  • mezza cipolla
  • Verdurine miste (100 gr. più o meno, noi abbiamo usato un mistino con cavoli, broccoli romani e classici, carotine il misto benessere che si trova al supermercato per intenderci, ma se volete potete usare anche un paio di zucchine, solo la parte verde)
  • Prezzemolo q.b.
  • Zenzero q.b.
  • Un bicchierino di Vodka
  • Sale e olio e.v.o q.b.
Beh, che si mangia???
Devo dire che questa ricetta ha messo a dura prova la resistenza del Meogattero, infatti durante la pulitura del salmone, un pezzettino è arrivato anche a lui, altrimenti sarebbe stato un delirio cucinare con lui che continuava a saltare sul piano ( solo chi ha animali può capire ).
Per prima cosa mettete a scottare il mistino di verdure in poca acqua, devono cuocere davvero poco, direi fra i 7 e i 10 minuti.


Una volta ammorbidite le verdure, scolatele avendo cura di tenere l'acqua di cottura, che vi servirà per fare la crema. Aggiungete alle verdure un cucchiaio di Zenzero o in polvere o grattuggiato

Mettete le verdure nel recipiente del minipimer, se non l'avete va bene anche il frullatore e aggiungete l'acqua di cottura, intanto che fate andare le lame, aggiungete l'olio e.v.o a filo, come per fare la maionese. Cercate anche di fargli incorporare aria (se usate il minipimer praticamente muovete l'apparecchio dall'alto verso il basso e viceversa) finchè non otterrete una spuma. E' quasi più difficile spiegarlo che farlo!


 Mettete la crema un attimo da parte e iniziate a mettere a bollire l'acqua per la pasta, il tempo in cui preparete il condimento sarà quello in cui la pasta sarà cotta. (Mi sa che sto scrivendo un po' male oggi, perdonatemi!!!)
Prendete il filetto di Salmone ( quello che vedete in foto ovviamente non l'abbiamo utilizzato tutto per la pasta, ma ho già pronta un'altra ricetta velocissima, quindi se anche a voi avanza, non preoccupatevi. Vi scrivo la ricetta per il secondo!) e togliete spine e pelle (la pelle toglietela solo al pezzo che vi serve per condire la pasta).



Tagliate il salmone a tocchetti
 In una pentola capiente mettete a soffriggere la cipolla con l'olio (in realtà, visto che la ricetta prevede la panna, sarebbe meglio scaldare la cipolla con il burro, poichè legherebbe meglio con la panna, ma dicono che faccia un po' male).
A questo punto dovrebbe bollire l'acqua, percui mettete a cuocere anche la pasta (con una cottura di 11 minuti sarà pronto anche il condimento)
Quando la cipolla sarà dorata, aggiungete una parte di prezzemolo e il salmone fresco tagliato a cubetti

Quando il salmone sarà cotto, ve ne accorgete perchè cambia colore assumendo un tono di rosa più chiaro, aggiungete anche il salmone affumicato.

e bagnate il composto con un bicchierino di vodka


a cui darete prontamente fuoco, in modo che evapori la parte alcolica, lasciando solo l'aroma. Se avete paura, tenete in mano un coperchio. Le fiamme si estinguono da sole, ma se la situazione dovesse farsi rovente, basterà togliere ossigeno alla pentola!


Aggiungete la panna e un cucchiaino di zenzero (niente sale nel condimento, ricordatevi però di salare bene l'acqua della pasta!) e fate rapprendere la panna per 2 minuti, dopodichè spegnete il fuoco.

Scaldate per 30 secondi la crema di broccoli misti al microonde, scegliete un piatto da portata e sistematene una cucchiaiata abbondante al centro del piatto
Battete il piatto con il palmo della mano per far posizionare la crema a specchio e decorate con un po' di prezzemolo e zenzero. Se aveste un po' di aneto, sarebbe meglio ancora!



Scolate la pasta e versatela nella pentola, per farla amalgamare con il condimento e aggiungete ancora un po' di prezzemolo.


Posizionate una porzione di pasta al centro della crema di verdure messa a specchio e...
Buonissimo Appetito!!!


P.s. nella realtà la crema ha un colore più brillante!!!

Con questa ricetta collaboro con il portale RicettaIdea

P.s.2 ... ora vi posto anche il secondo piatto che vi permetterà di utilizzare il salmone fresco che vi rimane!!! Poi vi metterò il link in questo post! :D
Ecco il link per un ottimo secondo con il salmone che vi avanza: http://lavevamp.blogspot.it/2013/12/salmone-in-panure-al-profumo-di-zenzero.html

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...