venerdì 11 marzo 2016

Vi presento: Fontanara: Piacere, Italia

Ciao a tutti!
Fortunatamente ogni tanto riesco, nonostante gli impegni e il mio lavoro che mi porta sempre ad essere davanti ad uno schermo (con il conseguente rifiuto di passarci anche il mio tempo libero), a dedicarmi comunque ancora al blog quando mi si presenta l'occasione.
Questo giro devo ringraziare l'azienda Fontanara: Piacere, Italia.
Circa tre anni fa, all'apertura del blog, avevo mandato una mail al Dott. Furi richiedendo una collaborazione, ero ancora agli inizi del blog e potevo dedicargli tanto tempo, insomma conducevo un tipo di vita diverso. Per farla breve lui mi disse che avrebbero collaborato con me molto volentieri e mi avrebbe messo in lista d'attesa, ma avrei dovuto aspettare due anni. Io dissi ok, va bene, credendo in realtà che non li avrei più risentiti ed invece, settimana scorsa ho ricevuto la mail che mi diceva che era arrivato il mio turno! Ancora una volta questo mondo fatto di parole virtuali, immagini e video mi sorprende (anche perché contemporaneamente ne è successa un'altra che però vi racconterò in un altro post).
Tornando al tema del post...

Io penso che chi ami la buona cucina conosca l'olio del Garda e limitrofi ebbene Fontanara è un oliveto di più di 3000 piante di vecchia e nuova generazione.
L’eccezionale microclima, la considerevole qualità dei terreni, un modernissimo impianto di irrigazione garantiscono l’alta qualità della produzione.
Il tutto rimane nel rispetto della coltivazione tradizionale, che si sublima nella raccolta manuale, nella frangitura in giornata e nell’immediato imbottigliamento.
Nel loro frantoio  si frangono giornalmente le loro olive e quelle che arrivano da olivicoltori della zona così come da coltivazioni nazionali, in un circuito di estrazione a freddo che non permette il contatto dell’ossigeno dalla frangitura allo stoccaggio che, rigorosamente sotto azoto,
mantiene integro e sano il nostro olio extravergine di oliva.
Questo tipo di lavorazione, primo esempio in Italia, è frutto di anni di ricerca effettuata con il solo scopo di tutelare uno degli alimenti più nobili e conosciuti della gastronomia nazionale.
L'azienda vanta anche due importanti Certificazioni, quella della Food and Drug Administration (quindi penso esportino anche negli Stati Uniti e io ne farei pienamente un vanto per il nostro Made in Italy) e una più tecnica della IFS food per l'eccellenza dell'imbottigliamento che va dai 100ml a 1 lt in vetro, ottimo per le degustazioni, e dai fusti da 5 litri.
Nota personalissima: Le loro bottiglie secondo me sono da esposizione, richiamano le bottiglie dello champagne, ed è innegabile, sacrosanto seppur banale che: anche l'occhio vuole la sua parte!

Guardate cosa ho ricevuto io:


Borgoliva Selezione è un olio extra vergine d’oliva 100% italiano di categoria superiore ottenuto direttamente da olive sottoposte a frangitura in giornata per preservarne la fragranza e qualità. Il suo equilibrio e la sua fragranza di mandorla e frutta fresca lo rendono adatto a qualunque cibo, ideale a crudo.

Linea Borgoliva Bio è ottenuto esclusivamente da un blend di olive prodotte in una zona della provincia di Verona chiamata Marcellise, particolarmente vocata alla produzione di olio di altissima qualità.
Per potersi fregiare dell’indicazione “Prodotto ottenuto da agricoltura biologica” è necessario che tutti gli operatori coinvolti siano assoggettati ad un regime di controllo.

Ma Fontanara non si occupa "solo" di oro liquido da mangiare, ma trasforma il loro bene più prezioso anche nella cosmesi producendo tutta una linea di COSMESI dove l'ingrediente base è proprio l'olio d'oliva - per la serie - non si butta via niente! Trovo molto intelligente la diversificazione di produzione dei propri prodotti.

Vi invito a fare un giro nel loro sito, in home page troverete un menù a tendina verde con scritto Prodotti, sono sicura che rimarrete stupiti dalla gran varietà! Ovviamente tutti i prodotti venduti da Fontanara, Piacere, Italia sono acquistabili online.

Io e mia mamma (sii, torna anche lei!) abbiamo già in mente la ricettina per provare uno dei due oli, credo proveremo per primo l'olio Selezione... ma dovrete avere un po' di pazienza perché... dobbiamo anche reperire tutti gli altri ottimi prodotti che ci servono per valorizzare al meglio l'olio...
Quindi, come sempre... stay tuned!

P.s. Boomy gatto (Il Meogattero) sta bene ed è sempre di più megattera.

P.s.2 Non ho percepito nessun compenso per scrivere il post ed ogni pensiero personale esce da questo incredibile cervello frutto di mamma e papà.


1 commento:

  1. Che bello rileggerti :-) Buona domenica Vale e a presto <3

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...